traduzioni legali giuridiche milano news

Step-clauses in materia di ADR

Nei contratti internazionali sono spesso inserite clausole che prevedono il ricorso a mezzi di Alternative Dispute Resolution – ADR in caso di future disputes.

Oltre alla classica arbitration clause (clausola arbitrale/clausola di arbitrato/clausola compromissoria), che prevede di deferire ad arbitrato la risoluzione di eventuali controversie nascenti dall’interpretazione e/o dall’esecuzione del contratto, vale la pena segnalare l’esistenza di clausole più particolari, note come step-clauses (clausole multi-fase), consistenti in previsioni contrattuali che contemplino, “a cascata”, il previo esperimento di un tentativo di negoziazione e/o di mediazione prima di ricorrere all’arbitrato, in base ad un graduale ricorso a procedure di ADR sempre più complesse in caso di fallimento di quelle precedenti.

Tali clausole contrattuali si rivelano particolarmente opportune nei casi in cui le parti coltivino rapporti commerciali articolati e di lunga durata, in cui sussista una molteplicità di aspetti diversi da valutare e la controversia voglia essere composta nel modo meno traumatico e più conservativo possibile.

Questo è uno degli argomenti che verranno approfonditi in occasione del seminario di traduzione giuridica EN>IT organizzato a Bologna sabato 22 ottobre 2016 da L&D traduzioni giuridiche, dedicato ai principali metodi di Alternative Dispute Resolution – ADR (risoluzione alternativa delle controversie): arbitrato, mediazione, negoziazione e pratica collaborativa.

© 2016 L&D traduzioni giuridiche. All rights reserved.